Domenico Bartolucci (1917-2013) - Alleluia, haec dies


Nuovo

Domenico Bartolucci (1917-2013) - Alleluia, haec dies

Disponibile
possibilità di spedizione entro 3 giorni

Prezzo vecchio 3,99 €
2,99
Prezzo IVA inclusa


Brano a 4 voci (5 sul finale) e organo di Domenico Bartolucci.

Dal sito della Fondazione Bartolucci: 
La sua notorietà è amplissima soprattutto nell’orbe cattolico. Nel 1956, infatti, alla morte di Lorenzo Perosi, Pio XII gli conferì l’ufficio di Direttore Perpetuo della Cappella Musicale Pontificia e pochi anni più tardi fu annoverato tra gli Accademici di Santa Cecilia. Da allora è stato conosciuto ed apprezzato, principalmente come direttore, nelle splendide esecuzioni durante le liturgie papali. La sua fama è cresciuta grazie ai successi ottenuti negli innumerevoli concerti che la Cappella Sistina ha tenuto nei vari continenti, testimoniando l’arte e la fede della Chiesa cattolica e mantenendo vivo l’inestimabile patrimonio del canto gregoriano e della polifonia sacra.
In questo contesto la Fondazione vuole innalzare a pari notorietà Domenico Bartolucci anche come compositore fecondissimo, straordinario e sotto molti aspetti unico nel panorama della creatività musicale novecentesca.

Operando tra Firenze e Roma, sotto le Cupole di Santa Maria del Fiore e di San Pietro, Bartolucci è cresciuto e si è formato fin da ragazzo vivendo a contatto con le opere dei più celebri artisti italiani (Giotto e Beato Angelico, mugellani come lui, Masaccio, Brunelleschi e Michelangelo); si è nutrito inoltre della tradizione musicale della Chiesa, ha assorbito la lezione dei maestri del passato – in particolare di Palestrina - ed è stato capace di creare opere della stessa solidità, in un linguaggio nuovo e personale.

A 4 (5)- voices Alleluia for Easter by Domenico Bartolucci

Some information on Bartolucci, from the website of his Foundation: 
His notoriety is vaste, especially in the Catholic milieu. In 1956, in fact, after the death of Lorenzo Perosi, Pius XII bestowed upon him the office of Perpetual Director of the Sistine Chapel Choir and a few years later he was reckoned among the Academics of Santa Cecilia. Since then he has been known and appreciated, mainly as a conductor, in the splendid performances during papal liturgies. His reputation has grown thanks to the successes achieved by the Sistine Chapel in countless concerts held in different continents, conferring testimony of the art and faith of the Catholic Church and keeping alive the priceless heritage of Gregorian chant and sacred polyphony.
In this context, the Foundation wants to raise awareness of Domenico Bartolucci also as a prolific, extraordinary and in many ways unique composer within the 20th century musical creativity scenario.

Operating between Florence and Rome, under the domes of Santa Maria del Fiore and Saint Peter’s, Bartolucci grew up and was trained in close contact with the works of the most famous Italian artists (Giotto and Beato Angelico, born just like him in the Tuscan region called Mugello, Masaccio, Brunelleschi and Michelangelo); Bartolucci was able to absorb the musical tradition of the Church and the lessons of the masters of the past - in particular of Palestrina - therefore gaining the ability to create works just as strong but in a new, personal language.

Cerca anche queste categorie: Organ Music - Musica per Organo, Sacred Music - Musica Sacra