Sixt Dietrich (1494-1548) - Sex sunt quae odit Dominus a 7

Disponibile
possibilità di spedizione entro 3 giorni

Prezzo vecchio 4,99 €
3,99
Prezzo IVA inclusa


App

Sixt Dietrich 
(1494-1548)
Sex sunt quae odit Dominus
Mottetto a 7

Trascrizione a cura di
Guido Menestrina

Mottetto a 7 voci del compositore tedesco Sixt Dietrich (o Syxtus Theodericus, come indicato nella raccolta pubblicata da Melchior Kriesstein nel 1545).

Il brano è preso dal Libro dei Proverbi: 

16 Sex sunt quae odit Dominus, et septimum detestatur anima ejus:
17 oculos sublimes, linguam mendacem, manus effundentes innoxium sanguinem,
18 cor machinans cogitationes pessimas, pedes veloces ad currendum in malum,
19 proferentem mendacia testem fallacem, et eum qui seminat inter fratres discordias.

[16]Sei cose odia il Signore,
anzi sette gli sono in abominio:
[17]occhi alteri, lingua bugiarda,
mani che versano sangue innocente,
[18]cuore che trama iniqui progetti,
piedi che corrono rapidi verso il male,
[19]falso testimone che diffonde menzogne
e chi provoca litigi tra fratelli.

La vita di Sixt Dietrich si svolse come cantore e musicista tra Augsburg, Freiburg, Wittemberg e Konstanz.
Fu tra i musicisti che traspose la polifonia fiamminga nella musica delle prime liturgie protestanti. 
I suoi mottetti venivano però eseguiti anche dai Cattolici.

Informazioni aggiuntive sul prodotto

Anteprima Download

Cerca questa categoria: Sacred Music - Musica Sacra