Giacomo Antonio Perti - Canite Cives (1708)


Giacomo Antonio Perti - Canite Cives (1708)

Disponibile
possibilità di spedizione entro 3 giorni

Prezzo vecchio 10,99 €
8,99
Prezzo IVA inclusa


Mottetto a 5 voci (con ripieni e doppio coro) con accompagnamento di 2 trombe, 1 cornetto, archi e continuo, composto da Giacomo Antonio Perti su commissione di Ferdinando Maria de' Medici , primogenito di Cosimo II, principe di Toscana dal 1670 al 1713. Ferdinando viene ricordato, oltreché per essere "granduca mancato" (gli passò avanti il fratello minore, Giangastone, col quale si sarebbe estinta la stirpe medicea) per essere discreto musicista e patrocinatore di musica (introdusse a corte Scarlatti, Haendel, Vivaldi...) e delle arti figurative.
In questo caso, nell'agosto del 1708, chiese al Perti, che già da Bologna aveva fornito le musiche sacre da eseguirsi in Santa Felicita e musiche profane per la villa di Pratolino, un mottetto per l'Assunta, specificando anche i nomi dei cantori e che non fosse scritto per più di un cornettoe due trombe, perché al momento di quelli disponevano a corte... 

Il Perti, maestro tra gli altri di Giovanni Battista Martini, fu compositore di musica prevalentemente vocale, e visse quasi sempre a Bologna, dove continuò l'opera e lo stile di compositori come Giacomo Carissimi.

La partitura include:

- partitura completa

- partitura coro

- partitura strumenti

App

Informazioni aggiuntive sul prodotto

Anteprima Download

Cerca questa categoria: Sacred Music - Musica Sacra